Diario di un viaggio nel gusto

Questo blog è il diario di un'avventura che inizia, la mia avventura, condotta per sentieri che non mi sono del tutto nuovi ma che attraverso il loro andare mi condurranno ad esplorare nuovi lidi.... il verde è il colore che predominerà la mia strada, il suo profumo ne sarà l'aroma allietante e suadente... un percorso gastronomico, il mio, di vita, di credo... una scelta, uno stile, il mio ritmo... ricette che trarranno dalla terra il proprio profilo, che dell'erba avranno la gentilezza e la delicata essenza, il sapore avranno della semplicità e dei sensi saranno stimolo e soddisfazione.... Un viaggio nella cucina... con la creatività e la curiosità che sempre portano lontano...

umorale

umorale
trasparenze autunnali

domenica 20 marzo 2011

RUSTICI, PIZZETTE E BOTTONCINI

La primavera si avvicina con il suo alito caldo e la luminescenza dei suoi cieli, le occasioni per festeggiare, fare scampagnate, radunarsi intorno alla tavola o bivaccare in giardino non mancheranno di certo. Vi propongo questo modo classico di organizzare un buffet festaiolo, richiede un discreto impegno ma il successo del risultato è assicurato. Cibo fresco, pratico, delizioso, soffice... cibo da stringere tra due dita e da portare alla bocca... da mangiare in un sol boccone!!
Ho avuto un servizio nel fine settimana... grande produzione... Trovo sia un vero spettacolo per gli occhi e che profumo... e che buon sapore!!
Rustici
Per la pasta sfoglia classica occorrono: per il 1° impasto 350 g di farina manitoba, 180 g di acqua e 5 g di sale. Amalgamate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo poi coprite a fate riposare 15 minuti.
Per il 2° impasto: 500 g di margarina per sfoglia, 150 g di farina 00. Amalgamate tra loro per ottenere un panetto di forma regolare.
Stendete il primo impasto con il mattarello, ponetevi al centro il panetto ottenuto dal secondo impasto, chiudetegli bene intorno il primo impasto e stendete di nuovo il tutto con il mattarello (1° giro).
Procedete dando ancora 4 giri (ossia richiudendo di volta in volta l'impasto, steso col mattarello, in 4 pieghe sovrapposte a due a due e lasciando riposare la pasta tra un giro e l'altro coperta, per 20 minuti in un luogo fresco). Prima di cuocere far riposare la pasta sfoglia almeno 30 minuti (meglio se più a lungo) in frigo. E' importante sapere che ad ogni giro la sfoglia deve essere stesa in una sola direzione e che, dopo averla lasciata riposare, prima di stenderla di nuovo occorre ruotarla di 90° (per far si che la direzione in cui si stende possa cambiare ad ogni giro).
Quando la sfoglia sarà pronta per essere cotta, stendetela in un grande rettangolo sottile e farcitela a vostro piacere (con prosciutto, acciughe, formaggio, tonno...), quindi arrotolatela, facendone ben aderire il bordo (spennellato di uovo) affinchè risulti ben sigillato e non si apra in cottura. Spennellatene la superficie con altro uovo sbattuto e cospargetela di semi (di sesamo, di papavero, di lino...).
Infine affettate i rotoloni ottenuti in tante rondelle che farete cuocere su una gratella, in forno già caldo a 190° per circa 15 minuti (controllatene la cottura ad occhio, non devono scurire troppo).
Servite i rustici tiepidi o freddi.
Un accorgimento utile prima di affettare in rondelle ancora crude la sfoglia farcita, è quello di far riposare in freezer il rotolone per qualche ora. Questo vi consentirà di realizzare dei rustici dalla forma regolare e della stessa misura.
Bottoncini
Occorrono: 750 g di farina manitoba, 250 g di farina 00, 50 g di lievito di birra, 20 g di sale, 15 g di malto d'orzo (o di miele), 30 g di zucchero semolato, 200 g di burro chiarificato, 2 uova e 500 g di latte.
Impastate tutti gli ingredienti nella planetaria (o nel robot), quindi fate riposare l'impasto per almeno un'ora, ben coperto.
Se utilizzate la planetaria ricordate di introdurre prima le farine, il lievito e lo zucchero, poi il latte freddo, un poco per volta per potersi eventualmente regolare, quindi le uova. Una volta incorporate le uova si aggiunge il burro a crema morbida e soltanto per ultimo il sale.
Formate poi delle palline di impasto con le mani, pesandone ciascuna affinchè siano tutte della stessa misura (dovranno pesare circa 20 g ciascuna). Disponete le palline su una teglia coperta di carta da forno, spennellatele con uovo sbattuto e lasciatele lievitare coperte per un'oretta.
Cuocetele poi per circa 12 minuti in forno già caldo a 150°.
Una volta cotti fate raffreddare, quindi farciteli a piacere (con uovo e salame, con mortadella e carciofini o come meglio credete).
Pizzette
Occorrono: 500 g di impasto per bottoncini, 15o g di margarina per sfoglia.
Come per la pasta sfoglia procedete unendo la margarina all'impasto per bottoncini già realizzato, eseguendo due giri da tre pieghe (ossia ripiegando la pasta stesa su se stessa, a libretto, in tre pieghe, per due volte, facendo riposare l'impasto per 20 minuti tra un giro e l'altro e poi ancora prima di cuocere).
Stendete infine la pasta, ricavatene dei dischetti con un coppapasta e bucherellateli.
Conditeli con salsa di pomodoro, mozzarella e, volendo, alici, quindi infornate a 200° per 10 minuti.

20 commenti:

  1. Carissima, i miei complimenti per tutti questi splendidi e sfiziosi antipasti!!! Prendo nota di tutto, un abbraccio e buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  2. Ma che delizia per gli occhi, quante sono buoni, l'alicetta su quelle pizzettine e invitantissima, i bottoncini con i ripieni consigliati sono ottimi...buona primavera e buona settimana, ciao.

    RispondiElimina
  3. che trionfo di golosità tesoro mio e che fame e che visione...adoro tutti questi stuzzichini sfiziosi ne mangerei a vagonate:D!!!Un abcione e buona primavera amica mia dolcissima!!Imma

    RispondiElimina
  4. Una serie di vassoi sul tavolo del giardino fanno davvero subito festa, e la tua descrizione ..tra due dita e ..poi è bellissima rende l'idea del gusto :) ciao una buona settimana e un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Una carrellata di quello che preferisco: proponimi il salato e non mi fermo più.

    RispondiElimina
  6. File e file di appettitosi stuzzichini.
    La cuccagna per me, che vado matta per il salato formato mignon :)

    RispondiElimina
  7. che produzione! non resisto agli stuzzichini, spesso sono la parte migliore e mi fermerei lì! ;-D
    baci!

    RispondiElimina
  8. sei unica Deborah! mangerei un pò di tutto, adoro queste sfiziosità salate! ti auguro una serena e soleggiata primavera,ti abbraccio tesoro....

    RispondiElimina
  9. Deborah: Una auténtica maravilla de recetas y una preciosa presentación. Es para empezar a coger y no parar de comer.
    Feliz semana.
    Besos.

    RispondiElimina
  10. Deborah, hai fatto un lavoro meraviglioso. Bravissima! Sei partita dalla pasta sfoglia home made. Un lavoro impegnativo, ma sicuramente di grande soddisfazione. Amo molto il salato, rispetto al dolce, e i tuoi antipasti mi tentano moltissimo.

    Baci e buona settimana

    Giovanna

    RispondiElimina
  11. semplicemente deliziose!complimenti!

    RispondiElimina
  12. Cara Deborah
    Pizzette semplicemente delizioso, dovrebbe essere impossibile smettere di mangiare. Mi piace!
    Bacci

    RispondiElimina
  13. Grazie ! prendo nota di tutto, mi sembrano proprio adatti per un incontro tra amici ! Spettacolari !!!

    RispondiElimina
  14. quando ho visto il numero mi sono impressionato, ho detto chissà che lavoro!, complimenti a me sono paciuti molto i bocconcini da farcire :-))

    RispondiElimina
  15. PIACERE DI CONOSCERTI!!!!E' INUTILE DIRE QUANTO SEI BRAVA...COMPLIMENTI PER IL TUO BLOG!!!!!
    QUESTO BUFFET E' DEGNO DI UN RE!!!!
    BUONA CUCINA!!!

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia, ma quanti ne mangerei!

    RispondiElimina
  17. Ciao Deborah,
    da tanto che non passo da te e ora vedo bellissime ricette:))) Come sempre sei bravissima!
    Bacione

    RispondiElimina
  18. Pizzette, rustici, bottoncini (i miei preferiti) che meraviglia. Irresistibili! Non finirei mai di mangiarne....bravissima.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  19. Acabo de concoer tu blog y tienes unas recetas son buenisimas, gracias por compartirlas con nosotros y aqui tienes una seguidora mas, espero verte pronto un beso

    RispondiElimina
  20. Queste prelibatezze da prendere con le dita e degustare sono una vera delizia, e con un calice di bollicine... pasteggerei solo con rustici, bottoncini, pizzette....

    RispondiElimina