Diario di un viaggio nel gusto

Questo blog è il diario di un'avventura che inizia, la mia avventura, condotta per sentieri che non mi sono del tutto nuovi ma che attraverso il loro andare mi condurranno ad esplorare nuovi lidi.... il verde è il colore che predominerà la mia strada, il suo profumo ne sarà l'aroma allietante e suadente... un percorso gastronomico, il mio, di vita, di credo... una scelta, uno stile, il mio ritmo... ricette che trarranno dalla terra il proprio profilo, che dell'erba avranno la gentilezza e la delicata essenza, il sapore avranno della semplicità e dei sensi saranno stimolo e soddisfazione.... Un viaggio nella cucina... con la creatività e la curiosità che sempre portano lontano...

umorale

umorale
trasparenze autunnali

martedì 12 luglio 2011

PESCE DI MARE AL POMODORO FRESCO... e ricordi del Salento

Il Salento, terra rossa e mare azzurro, lunghe scogliere a bordarne il profilo adiatico e spiagge sabbiose a perdita d'occhio sul versante ionico... uliveti in filari regolari, tramonti che si perdono da un lato oltre l'ultima linea di terra, dall'altro nelle acque cristalline di un mare pescoso e vario...
La gente è cordiale, ospitale, semplice, illuminata dal sorriso e dall'abbronzatura che regalano tanto l'ozio quanto il lavoro, tanto il mare quanto i campi. Le cittadine sono medievali, incantevoli, un pò magiche, accese ad arte nelle sere estive miti e vivaci... I muretti di pietra bordano le strade, bianchi e spigolosi, a delimitare la proprietà ma non a recludere il panorama in fazzoletti finiti di terra, ...sono ricami, piuttosto, che donano gentilezza alle curve lievi di una regione per lo più piana.
Il cibo è delizioso! Pesce fresco in ogni ricetta, frutti di mare, erbe selvatiche come la rughetta, le caroselle (una sorta di finocchietto), i cetrioli dalla buccia chiara, la menta...  Il melone dalla polpa verdognola, quello giallo, zuccherini e dolcissimi e poi i pasticciotti di frolla ripieni di crema... Si mangia carne di cavallo ed ogni cena è impreziosita da una serie di antipasti sfiziosi e appetitosi, frittini, ortaggi grigliati, sformatini, peperoni arrostiti e arricchiti da una delicata panure, per dessert spumoni alla nocciola, ai pistacchi, al cacao e poi i buoni sapori dell'olio genuino e del vino locale... Nelleantiche masserie si possono gustare pietanze tradizionali, tipicamente pugliesi (come le friselle di orzo), ed accompagnare il pasto con caraffe di vino bianco secco, sentendosi ancora sulla pelle i raggi del sole goduto nelle ore del giorno...Che delizia... quanto benessere in un viaggio...
Pesce di mare al pomodoro fresco
Una pietanza semplicissima, piena del sapore del mare, piena del profumo della terra. L'importante è avere a disposizione pesce freschissimo e pomodori dolci, un buon bianco secco appena fruttato...e, negli occhi, l'immagine ancora viva del mare che digrada nell'azzurro percorrendone ogni sfumatura... fino a confondersi col cielo a perdita d'occhio!!


Per quattro persone occorrono: due sgombri e due scorfani (i miei pescati freschi freschi nel mar Ionio!!), uno spicchio di aglio fresco, prezzemolo, un grappolo di pomodori ciliegino molto dolci, vino bianco secco (circa un bicchiere scarso), olio evo pugliese, sale e peperoncino.
Tritate sottilmente l'aglio al coltello e lasciatelo soffriggere appena appena in un'ampia padella con olio evo, peperoncino e foglie di un ciuffetto di prezzemolo mondato e tritato a sua volta (l'aglio non deve scurire). Aggiungete poi i pesci interi, lavati, eviscerati e, nel caso dello scorfano, squamati (lo sgombro non ha squame!). Fate cuocere per pochi minuti, quindi voltateli sull'altro lato. Trascorsi altri tre minuti sfumate con il vino bianco, salate e lasciate evaporare il liquido a fiamma media. Quando il pesce sarà quasi cotto, unite i pomodorini lavati e tagliati in spicchi, alzate la fiamma per due minuti e spengete. Decorate con una generosa manciata di foglie di prezzemolo tritate.
Servite in tavola direttamente nella padella (è molto decorativa su una tavola in terrazza illuminata dalle fiamme di candele sparse quà e là!!).

13 commenti:

  1. mi hai messo addosso una voglia matta di conoscere meglio questa parte d'Italia che ho visitato troppo in fretta!Bella ricetta, piena di profumi mediterranei...Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Il pesce, quando è fresco, non ha bisogno di tanti fronzoli. Sono dell'idea che cucinarlo in manieraa semplice sia il modo migliore per apprezzarne tutta la bontà. E con i ciliegino "veri" la marcia in più c'è eccome. Un abbraccio tesoro, buona giornata

    RispondiElimina
  3. Adoro il salento tesoro è una zona che consoco e dove ho trascorso diverse vacanze e tutto è un incanto come questo piatto di oggi decisamente gustoso e perfetto nella sua semplicita!!UN mega bacione da una napoli roventeeeeeeeeeeeeee,tvbbbbbb,Imma

    RispondiElimina
  4. E' bellissimo come hai descritto questa splendida terra, leggendoti mi sono vista scorrere davanti agli occhi paesaggi che mi sono familiari, la terra rossa, il mare di un blu cobalto e poi i mercati, il cibo buono, fresco, il pesce (non conosco invece i meloni con la polpa verde)....la tua ricetta ha il profumo della semplicità e dell'estate, buonissimo il pesce col pomodoro e con una fetta di pane, di quello buono!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  5. Che bello questo post dedicato alla mia terra! L'hai descritta col cuore, quasi fossi una salentina innamorata dei colori, degli odori, dei sapori che solo nel Salento la natura sa emanare e donare così intensamente e genuinamente...Grazie ;-)

    RispondiElimina
  6. una terra fantastica, raccontata con delle splendide immagini.

    RispondiElimina
  7. Grazie dei saluti tesoro ^_^ contraccambio con molto piacere che bel post, brava come sempre
    un'abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia deve essere il salento non ci sono stata se non di passaggio ..lo hai descritto bene :) ciao

    RispondiElimina
  9. ci sono stata! ricordo i colori del mare e tanti ulivi, le case bianche e il cibo!
    buonissimo il pesce con i pomodori e l'aglio, mmmmmm!

    RispondiElimina
  10. Questa via del gusto è splendida tanto quanto la ricetta che hai preparato.
    Ingredienti semplici mischiati con immagni e sensazioni ancora vivide nel tuo cuore.
    Complimenti per tutto.
    A presto.

    RispondiElimina
  11. Ciao, con una descrizione così non puoi che involgiarci a visitare questa terra! Si capisce benissimo come vi sei stata accolta!
    Un piatto leggero e delicato il tuo, ci piacciono molto queste ricette semplici e gustose.
    baci baci

    RispondiElimina
  12. Hai un blog carinissimo e ti seguo volentieri!
    Ti ricordo anche,che sul mio blog fino al 20 luglio hai la possibilita' di partecipare al mio giveaway!
    Trovi il regolamento e le info qui!

    RispondiElimina
  13. Buonissima e gustosa questa ricettina di pesce!!
    baci baci

    RispondiElimina