Diario di un viaggio nel gusto

Questo blog è il diario di un'avventura che inizia, la mia avventura, condotta per sentieri che non mi sono del tutto nuovi ma che attraverso il loro andare mi condurranno ad esplorare nuovi lidi.... il verde è il colore che predominerà la mia strada, il suo profumo ne sarà l'aroma allietante e suadente... un percorso gastronomico, il mio, di vita, di credo... una scelta, uno stile, il mio ritmo... ricette che trarranno dalla terra il proprio profilo, che dell'erba avranno la gentilezza e la delicata essenza, il sapore avranno della semplicità e dei sensi saranno stimolo e soddisfazione.... Un viaggio nella cucina... con la creatività e la curiosità che sempre portano lontano...

umorale

umorale
trasparenze autunnali

mercoledì 8 dicembre 2010

CANNELLONI AL RADICCHIO E PROVOLA CON SPECK E NOCCIOLE

Si avvicina a grandi passi il Natale, con le sue tavole sfarzose, le stoviglie scintillanti, le lucine intermittenti che già da sole riescono a scaldare il cuore...
Si avvicina a grandi passi il tempo delle cene sontuose e della convivialità per eccellenza, il tempo dei pranzi ricercati, il tempo dei sapori che "rimarranno" nei ricordi dei bambini, indelebili, legati ai momenti di gioia ed armonia...
E' già tempo di pensare al menù delle feste, è tempo di sperimentare, è tempo di cucinare!
Questi cannelloni li ho realizzati per una cena a domicilio, hanno un sapore deciso, caratterizzato dalle note affumicate di speck e provola. Sono squisiti!
Rappresentano una di quelle portate intorno alle quali costruire la scaletta del gusto che si intende conferire ad un pasto e sono ideali per una cena importante.
Con una decorazione di maggiore effetto rispetto a quella che propongo io (che li ho serviti in semplicità!), conquistano, in aggiunta al gusto che è già di per sè trionfante, un aspetto di grande scena e di resa visiva notevole. La ricchezza delle consistenze (che sono varie e ben amalgamate) ne fa del resto un susseguirsi al palato di bocconi prelibati!
Per i cannelloni occorrono (per circa sei quattro porzioni): 500 g di farina, 2 uova, acqua q.b.
Impastare la farina con le uova poste nel centro della fontana, aggiungere acqua in base all'occorrenza. Stendere con il mattarello infarinato, su piano anch'esso infarinato (o utilizzando l'apposita macchina, quindi ricavare dei rettangoli che, una volta farciti, saranno avvolti per formare i cannelloni.
In alternativa si possono utilizzare cannelloni secchi già pronti.
N.B. Io ho realizzato una pasta all'uovo molto leggera, che prediligo sempre nel caso di paste ripiene. Per la pasta all'uovo classica invece le proporzioni più adeguate tra farina e uova sono di 1 uovo ogni 100 g di farina. Un trucchetto utile per non eccedere aggiungendo l'acqua è di posizionare una ciotolina con acqua accanto al piano di lavoro e di bagnarsi le mani durante la fase di impasto. in questo modo si aggiungerà sempre pochissima parte liquida.
Per il ripieno occorrono: 700 g di radicchio rosso lungo, 150 g di provola affumicata, 100 g di bacon a fette, 100 g di speck a fette, nocciole in granella, burro q.b., olio, sale e pepe.
Iniziate facendo stufare il radicchio, lavato, scolato e tagliato a striscioline sottili, in una padella capiente con burro, sale e pepe fin quando non sarà del tutto appassito ed ammorbidito, quindi spengete la fiamma e lasciate raffreddare. Unitevi la provola ridotta a pezzettini.
tritate ora in striscioline sottili il bacon e lo speck e fate rosolare entrambi insieme alle nocciole tritate in una casseruola con altro burro. Fate riposare.
Per la salsa besciamella occorrono: 50 g di farina setacciata, 50 g di burro, 600 ml di latte, 2 scalogni, noce moscata in polvere, sale e pepe.
Sciogliete il burro in una casseruola e fatevi appassire gli scalogni tagliati a rondelle sottili, aggiungete la farina, quindi il latte tiepido, la noce moscata, sale e pepe e, mescolando con una frusta, cuocete fin quando la salsa non si sarà ben addensata.
La besciamella deve addensare in base ai vostri gusti, a me piace molto soda e così l'ho infatti proposta sui miei cannelloni.
Per completare farcite i cannelloni con il composto di radicchio e provola, dopo averli cotti al dente in acqua salata addizionata con un filo d'olio (questo accorgimento farà si che i cannelloni non si "appiccichino" risultando difficilmente lavorabili). Nel mio caso ho naturalmente cotto i rettangoli di pasta che ho poi farcito ed arrotolato. Disponeteli poi in una pirofila imburrata, distribuitevi sopra la besciamella quindi il trito croccante di speck. Coprite la pirofila con carta alluminio, quindi infornate, nel forno già caldo, a 200° per circa venti minuti.
Serviteli in piatti individuali, ben caldi.

20 commenti:

  1. Davvero deliziosi: complimenti!

    RispondiElimina
  2. Ottimi!! Bellissiima variante dei soliti cannelloni!!
    brava bacioni
    Anna

    RispondiElimina
  3. Mamma mia, sento la bontà solo a guardarli!
    Baci
    Gialla

    RispondiElimina
  4. mi attira molto questa lasagna Deborah, me la segno, durante le feste la provo di certo! Un abbraccio....

    RispondiElimina
  5. Che bontà ...poi i cannelloni freschi ottimi.bravissima

    RispondiElimina
  6. adoro fare la pasta fresca...se poi è ripiena..e con un signor ripieno..beh è davvero il top!!!stupendo questo piatto!!lo segno!un abbraccio!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Un vero e proprio piatto delle feste, ricco e saporito. Un'ottima variante ai classici cannelloni di carne che non amo troppo, mentre vado pazza per il radicchio; abbinato a speck e provola dà il meglio di sè. Dalle mie parti per i cannelloni si usano le crespelle, sarei curiosa di provarle con questo ripieno.
    Un abbraccio tesoro, buona serata e a presto

    RispondiElimina
  8. buonissimi questi cannelloni fatti così, ottimo abbinamento!!! bacioni

    RispondiElimina
  9. Un piatto per le grandi occasioni,bravissima!mi piacciono molto gli abbinamenti che hai scelto e me lo segnerò per il menu delle prossime feste,Grazie!Mi dispiace abitare lontano da te,perchè vorrei partecipare tanto ad un tuo corso di cucina...chissà ...prima o poi...un bacione e un grande abbraccio

    RispondiElimina
  10. Che bellissimo primo piatto ricco di gusto e molto adatto alle prossime feste, prendo nota della ricetta!! Bacioni a presto!!!

    RispondiElimina
  11. mamma mia sono decisamnete squisiti e devo dire che l'idea di servirli o il 25 o il 1 mi stuzzica e nn poco e poi tu sei una garanzia i tuoi piatti sono smepre straordinari!!!!un grandissimo bacione tesoro,tvbbbbbbbb,imma

    RispondiElimina
  12. Deborah, sei sempre grande! Ti adoro! Mi piace da morire tutto quello che hai messo nella questa tua ricetta! Mi svengo:))
    Bacione

    RispondiElimina
  13. assolutamente un piatto veramente delizioso e molto saporito.mi piacciono gli accostamenti!

    RispondiElimina
  14. Ciao!Ho iniziato un nuovo contest sul mio blog per festeggiare il mio blogcompleanno!!!Vieni a vedere se ti può interessare partecipare
    http://plvheart-funinthekitchen.blogspot.com/2010/12/contest-per-il-mio-primo-blog.html

    RispondiElimina
  15. che gran bel primo piatto, l'abbianmento speck e radicchio non so dirti perchè ma mi piace molto, con questi cannelloni mi ha dati un idea per le feste

    RispondiElimina
  16. Bellissima ricetta, molto ricca di gusto. I tuoi piatti hanno sempre un'armonia incredibile. Grazie della dritta per la pasta all'uovo leggera.

    RispondiElimina
  17. Ciao, non ti dico che questa ricetta la segnerò per le feste, ma sicuramente per qualche altra occasione importante sicuramente. Ciao.

    RispondiElimina
  18. I cannelloni in casa non ci penso neanche a farli :-), però ti rubo l'idea della farcitura: originale e squisita! Grazie per l'idea ;-)

    RispondiElimina
  19. Una ricetta gustosissima!! complimenti!!
    Mi "spudicchio" il resto del blog e mi registro subito!
    Non hai nessuna bella ricetta a base di salmone? :-)

    /Alessandro da Stoccolma

    RispondiElimina
  20. Hai proprio ragione quando dici che bisogna sperimentare per arrivare pronti alle feste: comincio dai tuoi cannelloni :D

    RispondiElimina