Diario di un viaggio nel gusto

Questo blog è il diario di un'avventura che inizia, la mia avventura, condotta per sentieri che non mi sono del tutto nuovi ma che attraverso il loro andare mi condurranno ad esplorare nuovi lidi.... il verde è il colore che predominerà la mia strada, il suo profumo ne sarà l'aroma allietante e suadente... un percorso gastronomico, il mio, di vita, di credo... una scelta, uno stile, il mio ritmo... ricette che trarranno dalla terra il proprio profilo, che dell'erba avranno la gentilezza e la delicata essenza, il sapore avranno della semplicità e dei sensi saranno stimolo e soddisfazione.... Un viaggio nella cucina... con la creatività e la curiosità che sempre portano lontano...

umorale

umorale
trasparenze autunnali

sabato 5 febbraio 2011

ORATA AL CARTOCCIO... FINTO!

Questo è un piatto rapido e delizioso, dal buon sapore di pesce ma arricchito da profumi mediterranei e dal colore intenso dei pomodorini.
Un piatto davvero adatto a questi miei giorni sempre tanto pieni di impegni, sempre troppo brevi, sempre enormemente stancanti... Alla sera cedo al sonno senza poter opporgli alcuna resistenza... e al mattino si ricomincia...
Scusatemi per la poca presenza, il pensiero è sempre grande e affettuoso per tutti voi...
Per 2 porzioni occorrono: 1 orata già eviscerata e squamata, olio evo, 1 bicchiere circa di buon vino bianco secco, 1 testa d'aglio intera, olive nere q.b., 2 grappolini di pomodori ciliegino dolci, basilico, prezzemolo, 1 limone, sale e pepe.
Lavate accuratamente la testa d'aglio, quindi tagliatela in due in orizzontale e lasciatela rosolare, in un tegame che possa poi contenere il pesce, in olio già ben caldo per un minuto (posizionando le due metà con la parte tagliata rivolta verso il basso. In questo modo rilascerà tutto il suo profumo), quindi voltate le due parti, fate cuocere ancora un minuto poi bagnate con il vino e fatelo evaporare. Aggiungete ora mezzo bicchiere d'acqua, un pizzico di sale e fate bollire per una decina di minuti.
Nel frattempo eliminate le pinne all'orata e sciacquatela, poi tamponatela con carta da cucina. Praticate su un lato del pesce un taglio verticale parallelo alla spina dorsale, salate e pepate entrambi le parti e all'interno, poi farcitene il ventre con il basilico ed il prezzemolo puliti.
Ponete l'orata nel tegame con l'aglio, con la parte del taglio rivolta verso l'alto, unite altro prezzemolo, altro basilico, le olive e i rametti di pomodorini, interi, ben lavati.
Prendete della carta da forno, piegatela in due, bagnatela e strizzatela bene, poi, allargandola con le mani ricopriteci il tegame interamente. Legate la carta intorno al bordo del tegame con dello spago da cucina e fate cuocere, su fiamma media, per circa venti minuti. Spengete il fuoco ed incidete piano piano la carta con un taglio a croce in modo da scoprire il pesce.
Infine, spremete il succo del limone, versatelo in una ciotolina ed unitevi il fondo di cottura, emulsionate il tutto con dell'olio evo versato a filo, fino ad ottenere una salsina chiara e spumosa. Pepatela.
Servite l'orata direttamente nel tegame con la salsina a parte.
Ho letto questa ricetta tempo fa, su una vecchia rivista della serie Subito Pronto, ricordo che mi colpì subito per la presentazione particolare... E' proprio vero, fa molto effetto!

19 commenti:

  1. buona quest'orata al cartoccio! Da me si usa il cartoccio fatto con la pasta della pizza, che è una delizia! Provalo :)
    complimenti!

    RispondiElimina
  2. come sempre le tue ricette sono impeccabili cara Deborah, raffinate e deliziose! un abbraccio affettuoso!

    RispondiElimina
  3. Grazie per questa bellissima ricetta! Quasi tu avessi saputo che ho il forno fuori uso per ancora una settimana.
    Ciao, a presto!

    RispondiElimina
  4. Come sempre una buona ricetta e per gli impegni si mettono sempre ...tutti insieme :) ciao

    RispondiElimina
  5. Ottima ricetta!! Domani la voglio provare con il branzino!
    Ciao e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  6. Si si si! Proprio buono questo cartoccio diverso. Il pesce dovrebbe essere più succoso, giusto?
    Abbracci
    Rosalba

    RispondiElimina
  7. sapevo dell'uso della cipolla tagliata in orizzontale ma del'aglio no... e dimmi un po' se ho capito bene dalla foto, la carta forno fa da coperchio, giusto? mi pare proprio di si'. grazie per la ricetta. ciao
    Ale

    RispondiElimina
  8. Un piatto invitantissimo, molto appetitoso e profumato!!! Segno la ricetta, grazie cara, un abbraccio e buona domenica

    RispondiElimina
  9. Bella idea... praticamente una camera d'aria...

    RispondiElimina
  10. Bellissima ricetta e come sempre le tue presentazioni sono favolose!
    Bravissima !!!
    Un bacione
    Buona domenica Anna

    RispondiElimina
  11. Una splendida preparazione...complimenti Deborah, buona Domenica.

    RispondiElimina
  12. Un gustoso e sano modo di di cuocere l'orata, presentato divinamente!!!
    Buona domenica Deborah!

    RispondiElimina
  13. Un piatto davvero interessante, sano, e che fa molta scena. Grazie!

    RispondiElimina
  14. Adorando il pesce non posso che trovare deliziosa e delicata questa preparazione che ne rispetta la natura esaltandone pienamente tutto il gusto. Una vera delizia da gustare con calma assaporando bene ogni boccone ^_^

    Buona domenica (spero non troppo carica d'impegni)

    RispondiElimina
  15. tanto veloce quanto gustoso questo piatto e tra i miei preferiti e sono sicura che sarà una delizia e il profumino..mmm....sublime!!
    tvbbbbbbbbbbb,imma

    RispondiElimina
  16. stupenda ricetta...e che bella l'idea del finto cartoccio, catturi la mia attenzione, come sempre.
    un bacione!!!

    RispondiElimina
  17. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  18. wow Deborah, delicato e bello il tuo piatto, sei preziosa!!!

    RispondiElimina
  19. Ciao Deborah,come stai? Squisito questo piattino delicato ma saporito!
    Brava come sempre!
    Se riesci a passare da me ci sarebbe il mio primo contest...ti aspetto!!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina